‘Non a caso è stato scelto per la presentazione di questa mostra il sito di un tempio, simbolicamente da considerare il riflesso di un mondo divino, gli antichi templi venivano costruiti con una architettura che rifletteva in terra gli archetipi celesti , ma il primo tempio siamo noi stessi. La nostra anima è il tempio del nostro Spirito. Dante sceglie il nome Beatrice non a caso, il cui nome deriva da beth seconda lettera dell’alfabeto ebraico che significa arca, il nostro vaso spirituale, la nostra casa, quindi il tempio. L’anima è il viatico dell’amore.

 

Nel quadro Tra le mie braccia Wally ci parla di anima e lo fa disegnando il suo simbolo che sono le ali di una farfalla che ci accoglie e che ci insegna a volare. La nostra anima è la nostra vera maestra.

Non mi meraviglia che Wally abbia scelto questo luogo per parlare di amore, il quadro da considerare il simbolo di questa mostra è sicuramente sfumature di amore dove al centro del quadro si nota un cuore rosso e arancione con il colore blu, simbolo della comunicazione dell’amore celeste che è sceso in terra.

 

L’amore è una forma di arte e Wally coltiva l’arte del proprio sole interiore, e questo lo si evince dai suoi ultimi quadri, che hanno qualcosa di diverso dai precedenti che hanno dei colori limpidi e cristallini, è come se Wally fosse divenuta un araldo mercuriale di se stessa e l’amore parte sempre dallo Spirito per poi scendere a terra e quindi l’amore è specchio della trascendenza del suo cuore.

Nel quadro il Giardino dell’eden è evidente questa trasformazione prevale il suo paesaggio personale fatto di tante cose, dove prevarica il color verde, il colore mercuriale legato al cuore.

Il giardino dell’Eden possiamo considerarlo come un atto di fede di Wally verso se stessa come elemento ormai purificato dal fuoco.

Nel periodo difficile che tutti stiamo vivendo si ha la tendenza a tirare le somme, una esigenza per esempio di concentrare in pochi volumi una storia millenaria, di racchiudere il sapere in un principio unico dell’origine, si ha voglia di sintesi.

Le vere qualità umane vengono fuori quando si ha la sensazione del crollo come quello che noi tutti vediamo. Si crea un’inversione proporzionale, più c’è il crollo esterno, più quello interno si edifica, fino a quando si ricrea quell’armonia congiunta tra il fuori e il dentro, ma sarà l’armonia del cuore che ristabilirà l’equilibrio del mondo.

Wally dimostra di essere in linea con questo principio, attraverso il quadro i fiori della speranza una sorta di trinità interiore, dove ci sono i fiori che sbocciano, oppure l’immagine dell’uccello che vola e che porta il cibo ai suoi piccoli nel quadro Tenerezza o di farsi travolgere dalle onde in un movimento rotatorio che va verso un punto che è il centro, nel quadro un tuffo in mare significa che Wally è messaggera di forza e amore che non va verso l’esterno ma è ancora allo stato entropico.

Questo lo si denota dal fatto che i suoi quadri sono pieni di immagini nascoste che sembrano perdersi nella macchia di colore che appaiono caotiche, ma in realtà sono esplosioni di un caos calmo e ragionato che si autofeconda e calcina attraverso il proprio spirito, questo lo si nota molto in divino amore.

Sulle ali della musica è un pò la summa di questo percorso e lo si nota dal meraviglioso colore rosa che dall’interno va verso l’esterno.

Questi quadri sono un mantra di amore per la vita, la vera forza dentro, che feconda il mondo che la circonda e permette a chi guarda queste immagini, di reinventarsi, di ripartire e scoprire l’arte del raccontare se stessi ‘

Categories:

Tags:

Comments are closed

Luglio 2022
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031